Accertamenti in merito a Windows 10

L’anno scorso Microsoft ha lanciato Windows 10. Abbiamo dunque considerato i trattamenti dei dati connessi all’installazione del nuovo sistema operativo e in seguito li abbiamo esaminati attentamente. Abbiamo riservato particolare attenzione all’informazione degli interessati e al loro consenso.

Dopo il lancio di Windows 10 abbiamo esaminato più attentamente il trattamento dei dati da parte di Microsoft. Abbiamo constatato che nel corso del processo d'installazione di Windows 10, nella finestra «Fare più in fretta» l'utente può cliccare su «Usa impostazioni rapide» per attivare in modo standard quasi tutte le trasmissioni di dati e gli accessi ai dati. In tal modo vengono tra l'altro trasmessi a Microsoft i dati relativi alla posizione delle reti WLAN riconosciute da Windows nelle vicinanze dell'utente, la cronologia di navigazione e di ricerca, le impostazioni relative a lingua, input penna e tastiera nonché gli errori e le informazioni di diagnostica.

In base a queste constatazioni abbiamo avviato accertamenti e presentato a Microsoft un elenco di domande relative al trattamento dei dati nell'ambito di Windows 10. Si tratta di stabilire la portata dei dati trasmessi e, di conseguenza, di sapere se gli interessati sono informati in modo sufficientemente trasparente e se hanno acconsentito al trattamento dei dati. Al momento della redazione del presente articolo gli accertamenti erano ancora in corso.

https://www.edoeb.admin.ch/content/edoeb/it/home/documentazione/rapporti-d-attivita/23--rapporto-d-attivita-2015-2016/accertamenti-in-merito-a-windows-10.html