Controllo dei servizi di ricezione dei dati degli assicuratori malattie

Come già menzionato nel rapporto d’attività 2014/2015, dal 1° gennaio 2014 tutti gli assicuratori malattie devono disporre di un servizio di ricezione dei dati certificato per l’accettazione delle fatture di tipo «Diagnosis Related Groups» (DRG). Dai controlli svolti quest’anno è emerso che l’istituzione dei servizi di ricezione dei dati sta procedendo in modo soddisfacente. In alcuni casi abbiamo riscontrato delle lacune, che abbiamo provveduto a comunicare all’organismo di certificazione competente.

Nel quadro delle procedure d'accertamento effettuate durante l'anno in rassegna abbiamo controllato sette servizi di ricezione dei dati certificati. In quest'ambito abbiamo anche esaminato le interfacce con vari altri attori (p. es. l'interfaccia tra intermediari e servizi di ricezione dei dati). Durante questi controlli abbiamo costatato per lo più gli stessi problemi dello scorso anno. Per questa tematica rimandiamo pertanto alle considerazioni esposte nel 22° rapporto d'attività (cap. 1.6.1).

Nel corso dell'anno in rassegna si sono nuovamente tenute diverse riunioni di coordinamento con l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) con l'intento di coordinare le attività di vigilanza delle due autorità, che in parte si sovrappongono, e di discutere delle questioni in sospeso relative ai servizi di ricezione dei dati e dei temi correlati.

Inoltre, nell'anno in esame si sono svolte due riunioni con gli organismi di certificazione dei servizi di ricezione dei dati e il Servizio d'accreditamento svizzero (SAS). Anche quest'anno le riunioni hanno permesso di intavolare una discussione costruttiva in merito alla certificazione, alla realizzazione e alla funzione dei servizi di ricezione dei dati, alle interfacce tra i vari attori (ospedali, intermediari ecc.) e anche di appianare le divergenze di opinione.

A posteriori possiamo costatare che l'articolo 59a dell'ordinanza sull'assicurazione malattie viene applicato sempre con successo e in generale in modo conforme alla legge. La collaborazione con gli organismi di certificazione, gli assicuratori e i gestori di servizi di ricezione dei dati elettronici è stata estremamente costruttiva.

https://www.edoeb.admin.ch/content/edoeb/it/home/documentazione/rapporti-d-attivita/23--rapporto-d-attivita-2015-2016/controllo-dei-servizi-di-ricezione-dei-dati-degli-assicuratori-m.html