Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

briciola di pane (breadcrumb trail)

Fine navigatore



Attualità

Su questa pagina trovate i comunicati stampa dell'IFPDT dei mesi scorsi. I comunicati degli anni precedenti sono a disposizione nell'archivio

26.06.2017   
L’IFPDT chiede che le applicazioni Big Data, l’intelligenza artificiale e la robotica, oltre a perseguire i loro scopi principali, offrano costantemente sostegno nell’esercizio del diritto fondamentale di ognuno a condurre la propria vita privata in modo autonomo. Nella sua qualità di Incaricato della trasparenza, egli si adopera affinché la legge sulla trasparenza non venga ulteriormente limitata attraverso revisioni di leggi speciali.

16.02.2017   
Il Consiglio federale intende escludere dal campo di applicazione della legge sulla trasparenza tutti i documenti relativi alle procedure di appalto della Confederazione. Lo ha deciso nella sua seduta di ieri. Se il Parlamento si allineerà a questa decisione, per la popolazione e i media non sarà presto più possibile desumere dai relativi documenti come le autorità gestiscono il denaro dei contribuenti in occasione di acquisti di beni e servizi.

27.01.2017   
Le nuove possibilità tecnologiche ci consentono di vedere il mondo in alta risoluzione e a prezzi contenuti. Per le autorità statali o i privati che vogliono una maggiore sicurezza, la videosorveglianza sembra essere una panacea, sebbene sia ben lungi dall’essere sempre il mezzo appropriato per proteggere i cittadini dagli abusi. Inoltre, vi è il rischio di violare la sfera privata delle persone riprese.

11.01.2017   
L'IFPDT ha concluso l’accertamento dei fatti in merito al sistema operativo Windows 10 di Microsoft. Le sue raccomandazioni volte a migliorare la trasparenza nel trattamento dei dati e le possibilità di scelta sono state attuate da Microsoft come concordato. L’accertamento dei fatti può dunque essere considerato concluso e in tal modo si può rinunciare a sottoporre la questione al giudizio di un tribunale.

27.06.2016   
L'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) ha pubblicato oggi il suo 23° rapporto d'attività.

17.02.2016   
L’Unione dei trasporti pubblici (UTP) e le Ferrovie federali svizzere (FFS) devono cancellare i dati di controllo sui passeggeri rilevati nell’ambito dello «Swiss Pass» e sospendere la gestione della relativa banca dati: è quanto chiede l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) in una raccomandazione rivolta ai due attori coinvolti. Le condizioni generali applicabili all’abbonamento metà prezzo e all’abbonamento generale devono inoltre contenere informazioni più trasparenti sull’utilizzazione dei dati concernenti i clienti.

28.01.2016   
I servizi cloud computing offrono una serie di vantaggi rispetto ai supporti di memoria fisici. I rischi connessi con l'uso di questi sistemi sono però considerevoli. Sono il tema affrontato dall’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza nell'ambito della manifestazione organizzata per 10a la giornata internazionale della protezione dei dati.

18.11.2015   
Il Consiglio federale ha nominato Adrian Lobsiger nuovo Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza. Adrian Lobsiger, giurista di 55 anni e attuale direttore supplente dell’Ufficio federale di polizia, succederà a Hanspeter Thür. Con riserva della conferma da parte dell’Assemblea federale, assumerà la nuova carica nel corso del prossimo anno.

29.06.2015   
L'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT), Hanspeter Thür, ha presentato oggi il suo 22° rapporto d’attività. Nel settore della protezione dei dati il periodo d’attività 2014/2015 è stato contrassegnato dalla vigilanza sulla trattazione dei dati da parte di imprese e dalla consulenza a cittadini, autorità e aziende. Per quanto riguarda il principio di trasparenza, l’IFPDT ha svolto opera di mediazione in diversi contenziosi tra autorità e persone che hanno presentato richieste e ha emanato diverse raccomandazioni. Ha inoltre rilasciato diverse prese di posizione su importanti progetti di legge relativi a entrambi i settori.

03.06.2015   
In futuro il portale e-banking di Postfinance terrà in maggior considerazione i diritti della clientela in materia di protezione dei dati: è il risultato di un accertamento effettuato dall’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT). Postfinance intende informare meglio i clienti e offrire loro la possibilità di scegliere. Inoltre, senza il loro consenso, non potrà svolgere nessuna analisi dei dati.

30.04.2015   
L’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) ha concluso con una raccomandazione la sua terza indagine sulla società di informazioni Moneyhouse. In tale raccomandazione la società è invitata a migliorare l’elaborazione dei profili sulla personalità, le informazioni sulle persone interessate e l’esattezza dei dati. Poiché Moneyhouse adotta la raccomandazione solo in parte, l’Incaricato convoca la società innanzi al Tribunale amministrativo federale per chiarire giudizialmente la vicenda.

28.01.2015   
Quali trasformazioni ci attendono con le applicazioni per la salute e i dispositivi indossabili (wearables)nel settore della salute? Quali opportunità e rischi si prospettano per la società, la scienza e l’economia? Questi temi saranno discussi oggi, in occasione della 9a giornata internazionale della protezione dei dati, con esperti dei settori della politica, dell’economia e della scienza e l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza Hanspeter Thür.

13.01.2015   
Gli interessi alle innovazioni tecnologiche nell’ambito della salute sono molteplici. Quali sono le opportunità e i rischi per la nostra società? l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza ne discuterà con degli esperti della politica, dell’economia e della scienza in occasione della 9° giornata della protezione dei dati.

30.06.2014   
L’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT), Hanspeter Thür, presenta oggi al pubblico il suo 21° rapporto d’attività. Nel settore della protezione dei dati, il rapporto d’attività 2013/2014 è incentrato sulle rivelazioni di Edward Snowden e sui rischi che scaturiscono dalla raccolta e dall’analisi sempre più intensive di dati di utenti e clienti da parte di imprese.

01.07.2013   
Esattamente 20 anni fa entrava in vigore la legge federale sulla protezione dei dati. Un motivo sufficiente per indurre oggi l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT), Hanspeter Thür, a impostare la sua conferenza stampa annuale non come al solito rivolgendo prevalentemente lo sguardo al passato, ma piuttosto al futuro nell’ambito di un dibattito pubblico a cui partecipano ospiti illustri: 20 anni di protezione dei dati – quale futuro?

28.01.2013   
L'IFPDT ha pubblicato oggi un opuscolo riguardante la protezione dei dati e della personalità sul posto di lavoro, in occasione della settima giornata della protezione dei dati. In una manifestazione concomitante viene presentata a Losanna la nuova versione del servizio online «Think Data», che offre aiuto alle autorità e alle imprese in questioni di protezione dei dati e trasparenza.

16.10.2012   
L'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza Hanspeter Thür (IFPDT) si è chinato sulla questione della trasmissione ad autorità USA di dati concernenti collaboratori di banche svizzere. Ha condotto numerosi accertamenti dei fatti ed emanato raccomandazioni a cinque banche interessate.

08.08.2012   
Il portale Internet moneyhouse.ch può riprendere a offrire la contestata funzione «ricerca su persone» a partire da subito. Lo ha deciso il Tribunale amministrativo federale (TAF), che aveva accolto in un primo tempo la richiesta dell'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) di bloccare con effetto immediato la suddetta offerta. La conseguenza è che numerosi indirizzi privati bloccati sono nuovamente disponibili su moneyhouse.ch.

25.06.2012   
Hanspeter Thür, l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT), presenta oggi il suo 19° rapporto d’attività. Il 2011 è stato caratterizzato da importanti decisioni giudiziarie in entrambi i settori di competenza e da un’attività di controllo e consulenza alquanto diversificata. L’IFPDT ha inoltre proseguito il suo lavoro di sensibilizzazione.

07.06.2012   
L’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza, Hanspeter Thür, invita tutte le giornaliste interessate ad una discussione concernente la sentenza del Tribunale federale nel caso Google Street View domani, venerdì 8 giugno 2012 alle 12h00, nel salone Alcina del ristorante Au Premier che si trova al primo piano della stazione centrale di Zurigo. L’Incaricato risponderà anche alle domande.

27.01.2012   
Berna, 27.01.2012 - La giornata della protezione dei dati di quest'anno è dedicata all'elaborazione dei dati da parte delle imprese e all'impiego dei nuovi media da parte dei giovani. L'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) presenta al pubblico in entrambi gli ambiti progetti di sensibilizzazione ad hoc.

27.06.2011   
L’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) Hanspeter Thür presenta oggi all'opinione pubblica il suo 18° rapporto di attività. L'anno in rassegna è stato caratterizzato da importanti sentenze giudiziarie, da un'intensa attività di controllo e di consulenza e dalla sensibilizzazione dei giovani. È stata inoltre valutata l'efficacia della legge sulla protezione dei dati che potrebbe divenire oggetto di una revisione.

28.01.2011   
Oggi, in occasione della 5a Giornata europea della protezione dei dati, viene lanciata la campagna «Netla – I miei dati sono miei!». L’obiettivo della campagna è quello di sensibilizzare i bambini e gli adolescenti di età compresa fra i 5 e i 14 anni sull’importanza di utilizzare dati e informazioni personali in maniera più consapevole. Il Consiglio per la protezione della personalità, formato da noti membri del mondo scientifico ed economico, ha lanciato la campagna «Netla», peraltro sotto il patrocinio dell’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza Hanspeter Thür e con il sostegno della Cancelleria federale. La campagna viene appoggiata da partner rinomati, come l’ufficio di consulenza per media digitali a scuola e a lezione della Fachhochschule Nordwestschweiz e della Zürcher Hochschule der Künste (Scuola superiore delle Arti di Zurigo) con un’attenzione particolare al Serious Game Design.

28.06.2010   
Nello scorso anno di attività l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) si è occupato fra l’altro di diversi sviluppi attuali, tra cui i più clamorosi sono l’obbligatorietà della rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera (RIFOS), le richieste di una pubblicazione online dei nomi dei pirati della strada o la controversia sui servizi online come Google Street View. Su segnalazione di terzi ha però anche proceduto ad accertamenti presso un offerente di esami genetici, ha giudicato sulla legalità delle riprese video con ricognitori telecomandati, ha incaricato un esperto esterno di esaminare la proporzionalità del trattamento dei dati sulla solvibilità, ha redatto spiegazioni sul responsabile aziendale della protezione dei dati e si è pronunciato sulla trasmissione di dati a terzi da parte delle associazioni a scopi di marketing. Nel suo rapporto, che comprende il periodo dal 1° aprile 2009 al 31 marzo 2010, l’IFPDT si è particolarmente concentrato sulla sensibilizzazione dei bambini e degli adolescenti alla protezione dei dati. In relazione con Schengen l’Incaricato federale ha eseguito diversi controlli e ha instaurato la collaborazione con i cantoni. Ha inoltre formulato riserve sull’avamprogetto di revisione della legge federale sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni, ha giudicato sull’architettura raccomandata per l’eHealth Schweiz e ha illustrato in una relazione al Politecnico federale di Zurigo la problematica dell’impiego di chip RFID dal punto di vista della protezione dei dati. Come ogni anno, l’IFPDT ha trattato anche temi quali la protezione dei dati sul posto di lavoro e la questione dell’impiego corretto delle impronte digitali per il controllo delle presenze o il problema dei programmi di spionaggio. Il caso, già menzionato l’anno precedente, relativo alla cassa pensioni che in modo non conforme alla protezione dei dati invia i certificati personali ai suoi assicurati, è stato presentato davanti all’autorità superiore, così come il caso del Centro sportivo KSS, che ha rifiutato di seguire le raccomandazioni dell’IFPDT riguardanti il sistema biometrico di accesso e che ora è stato richiamato all’ordine dal Tribunale amministrativo federale. Il rapporto riassume anche il lavoro dell’IFPDT nell’ambito della legge federale sul principio di trasparenza dell’amministrazione.

28.01.2010   
Insulti e calunnie, molestie a sfondo sessuale o bullismo in Internet: sono esperienze vissute da molti adolescenti. Questo fenomeno illustra quanto è importante per ogni utente di Internet limitare al massimo la diffusione dei propri dati personali nella rete. Per la 4a giornata europea della protezione dei dati personali, l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) organizza varie manifestazioni per informare i ragazzi sui rischi della rete e su come possono tutelare adeguatamente i propri dati personali in Internet.

Fine zona contenuto