Credito e incasso

Fuga di dati in una società di recupero crediti – l’IFPDT avvia una procedura di accertamento dei fatti

05.01.2018 – Secondo un articolo pubblicato dalla Süddeutsche Zeitung il 27 dicembre 2017, l’anno scorso la società di recupero crediti EOS è stata vittima di una fuga di dati, durante la quale sono stati trasmessi svariati gigabyte di dati personali. Tra le persone colpite figurano in particolare pazienti di medici svizzeri. La società di recupero crediti ha informato l’IFPDT della presunta fuga di dati poco prima della pubblicazione dell’articolo. Allo scopo di chiarire gli aspetti relativi alla protezione dei dati, il 28 dicembre l’IFPDT ha avviato una procedura di accertamento dei fatti nei confronti di EOS Svizzera.

Nel contempo ricorda ai medici che possono trasmettere a terzi unicamente i dati dei propri pazienti effettivamente necessari per la fatturazione o il recupero dei crediti. Sono invece punibili se trasmettono a terzi in modo ingiustificato informazioni mediche relative ai propri pazienti.

Moneyhouse: il Tribunale amministrativo federale protegge la sfera privata dei soggetti interessati

11.05.2017 - Nell'azione giudiziaria contro la società di informazioni Moneyhouse il Tribunale amministrativo federale emette una sentenza epocale nell'attuale contesto di digitalizzazione, ponendo chiari limiti all'associazione di informazioni profilanti e la loro pubblicazione.

Dati di privati trattati da Moneyhouse - l'IFPDT porta il caso davanti al Tribunale amministrativo federale

30.04.2015 - L'IFPDT ha concluso con una raccomandazione la sua terza indagine sulla società di informazioni Moneyhouse. In tale raccomandazione la società è invitata a migliorare l'elaborazione dei profili sulla personalità, le informazioni sulle persone interessate e l'esattezza dei dati. Poiché Moneyhouse adotta la raccomandazione solo in parte, l'Incaricato convoca la società innanzi al Tribunale amministrativo federale per chiarire giudizialmente la vicenda.

Moneyhouse può riprendere la funzione «ricerca su persone» (2012)

Il portale Internet moneyhouse.ch può riprendere a offrire la contestata funzione «ricerca su persone» a partire da subito. Lo ha deciso il Tribunale amministrativo federale, che aveva accolto in un primo tempo la richiesta dell'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza di bloccare con effetto immediato la suddetta offerta. La conseguenza è che numerosi indirizzi privati bloccati sono nuovamente disponibili su moneyhouse.ch.

Trattamento di dati riguardanti la solvibilità: perizia sulla proporzionalità del periodo di elaborazione

Berna, 21 luglio 2009 - Nell'ambito del trattamento di dati economici da parte di agenzie d'informazioni che operano nel settore dei crediti e dell'economia si pongono numerose questioni legate al diritto sulla protezione dei dati. L'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) ha incaricato un esperto esterno di chiarire un punto centrale, cioè quanto tempo può essere ritenuto adeguato per il trattamento di dati riguardanti la solvibilità. Il perito ha potuto valutare la questione in base alla prassi di un'importante agenzia di informazioni creditizie.

Agenzie d'informazioni che operano nel settore dei crediti, del commercio e dell'economia

Se le è mai capitato di non pagare puntualmente una fattura, di aver ricevuto un precetto esecutivo o di essere stata escussa, è possibile che in una banca dati di un'agenzia d'informazioni che opera nel settore dei crediti, del commercio e dell'economia sia stata registrata come una persona di scarsa moralità commerciale, anche se si è trattato di un malinteso. Può dunque succedere, per esempio, che le sia rifiutata la conclusione di un contratto di telefonia mobile o che, in caso di commercio per corrispondenza, le sia recapitata la merce solo contro rimborso.

https://www.edoeb.admin.ch/content/edoeb/it/home/protezione-dei-dati/handel-und-wirtschaft/credito-e-incasso.html