Trasmissioni di dati verso gli Stati Uniti

Privacy Shield – l'essenziale in breve

02.05.17 - Dal 12 aprile 2017 le imprese americane possono richiedere la certificazione per il Swiss-US Privacy Shield. A tal fine devono registrarsi sul sito web www.privacyshield.gov/PrivacyShield/ApplyNow del Departement of Commerce (DOC) e adempiere le condizioni di certificazione.

Se un'impresa americana non è certificata, occorre adottare altre misure per trasmettere dati personali nel rispetto della protezione dei dati. Fra queste rientrano le garanzie contrattuali o Binding Corporate Rules (cfr. art. 6 cpv. 2 della legge federale sulla protezione dei dati).

Le imprese svizzere dovrebbero rispettare le nostre indicazioni.

Soluzione transitoria fino al 12 aprile 2017

Finché non esisti la possibilità di certificazione, l'IFPDT raccomanda di concordare delle garanzie contrattuali ai sensi dell'art. 6 cpv. 2 lett. a LPD per lo scambio di dati personali con le imprese statunitensi. È necessario regolamentare quanto segue.

  • Le persone i cui dati sono trasmessi agli Stati Uniti, devono essere informate in modo chiaro e possibilmente completo in merito alle eventuali ingerenze da parte delle autorità competenti, affinché possano esercitare i propri diritti. Il contratto sullo scambio di dati personali dovrebbe vincolare le Parti interessate in tal senso.

  • Le Parti devono impegnarsi a fornire alle persone coinvolte i mezzi necessari per una protezione giuridica efficace, attuare effettivamente corrispondenti procedimenti e accettare le sentenze che ne scaturiscono.

Va notato che in Svizzera le persone interessate hanno sempre la possibilità di far esaminare una trasferta programmata di dati negli USA da un tribunale civile.

Swiss-US Privacy Shield: un nuovo contesto giuridico per la trasmissione di dati negli Stati Uniti

11.01.17 - Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha preso conoscenza dell'istituzione di un nuovo contesto giuridico per la trasmissione di dati personali dalla Svizzera verso gli Stati Uniti. Il cosiddetto «Privacy Shield» sostituisce l'accordo «Safe Harbor» tra la Svizzera e gli Stati Uniti, dichiarato insufficiente dall'IFPDT e ora abrogato formalmente anche dal Consiglio federale. L'IFPDT accoglie con favore questa novità.

Swiss-US Privacy Shield Framework

US-Swiss Safe Harbor Framework

https://www.edoeb.admin.ch/content/edoeb/it/home/protezione-dei-dati/handel-und-wirtschaft/uebermittlung-ins-ausland/trasmissioni-di-dati-verso-gli-stati-uniti.html