Assicurazione malattie obbligatoria

Assicurazione malattie: di cosa si tratta?

Il sistema svizzero di assicurazione contro le malattie si compone di due elementi: da un lato vi è l'assicurazione malattie obbligatoria secondo la LAMal (legge sull'assicurazione malattie), chiamata spesso anche assicurazione di base. Insieme all'assicurazione d'indennità giornaliera facoltativa essa rappresenta l'assicurazione sociale malattie. D'altro lato vi sono le assicurazioni complementari secondo la LCA (legge sul contratto d'assicurazione). Queste ultime non sono obbligatorie; dal canto loro, gli assicuratori non sono tenuti a concludere un contratto con coloro che ne fanno richiesta.

Questi ambiti assicurativi simili appartengono a diverse branche del diritto e conoscono pertanto anche regolamentazioni parzialmente diverse per quanto concerne la protezione dei dati. La LAMal rientra nell'ambito del diritto pubblico, in cui vigono le stesse regole in materia di protezione dei dati applicabili agli organi federali, mentre la LCA rientra nell'ambito del diritto privato, in cui vigono regole diverse. La vigilanza sugli assicuratori malattie sociali incombe all'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), mentre quella sugli assicuratori privati incombe all'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).

Un assicuratore malattie può esigere che io compili un questionario sulla mia salute al momento della richiesta di adesione all'assicurazione malattie obbligatoria?

No, non è possibile esigere la compilazione di un simile formulario. In questo caso vige l'obbligo di assicurazione, secondo cui l'assicuratore malattie deve accettare il richiedente a prescindere dall'età o dallo stato di salute. Non possono neppure essere imposte riserve o fatti valere periodi di attesa.

Alla persona che intende concludere un'assicurazione complementare l'assicuratore è invece autorizzato a porre domande sullo stato di salute; esso può inoltre formulare riserve e anche respingere la richiesta.

Quale funzione svolge il medico di fiducia nell'assicurazione malattie obbligatoria?

Il medico di fiducia consiglia l'assicuratore malattie su questioni d’ordine medico come pure su problemi relativi alla rimunerazione e all’applicazione delle tariffe. Esamina in particolare se sono adempite le condizioni d’assunzione d’una prestazione da parte dell’assicuratore (ossia verifica se un trattamento deve essere preso a carico dall'assicurazione malattie). A tal proposito il medico di fiducia comunica all'organo competente dell'assicuratore unicamente le indicazioni necessarie per decidere l’assunzione delle prestazioni, stabilire la rimunerazione o motivare una decisione. Il medico di fiducia svolge pertanto la funzione di filtro e protegge nel contempo i diritti della personalità degli assicurati.

L'istituzione del medico di fiducia è disciplinata a livello di legge soltanto nell'ambito dell'assicurazione malattie obbligatoria, nonostante si parli di medici di fiducia, di medici di circondario, di medici societari o di medici consulenti anche in altri rami assicurativi (assicurazione invalidità, infortuni e militare; assicurazioni private). Ognuno di questi ambiti conosce regole diverse in materia di trasmissione dei dati.

Nell'ambito dell'assicurazione malattie obbligatoria l'assicuratore malattie può in ogni caso consultare direttamente i miei dati medici?

No. Il medico curante è legittimato, se le circostanze lo esigono, oppure obbligato in ogni caso, su richiesta dell’assicurato, a fornire le indicazioni di natura medica soltanto al medico di fiducia.

Vi è pertanto la possibilità di esigere dal vostro medico curante che trasmetta le indicazioni inerenti la vostra salute esclusivamente al medico di fiducia.

https://www.edoeb.admin.ch/content/edoeb/it/home/protezione-dei-dati/versicherungen/assicurazione-malattie-infortuni/assicurazione-malattie-obbligatoria.html